I massi “erratici” della Valmarecchia (estratto dalla guida Valmarecchia, la media valle fino a Ponte Verucchio sulle orme di Tonino)

Home  /  Uncategorized  /  I massi “erratici” della Valmarecchia (estratto dalla guida Valmarecchia, la media valle fino a Ponte Verucchio sulle orme di Tonino)

On Marzo 4, 2019, Posted by , In Uncategorized, With No Comments

Un itinerario interessante, per chi si inoltra tra gli splendidi scenari della Valmarecchia, potrebbe
essere la visita ad alcuni singolari “massi erratici”, dall’incerta cronologia e dall’utilizzo non sempre
identificabile, disseminati tra crinali e dirupi rocciosi di alcune località della valle.
Si tratta di monumenti naturali intagliati nella roccia, ubicati fuori dai vicini contesti abitativi: talvolta si possono notare cavità che danno forma a una o più vasche concave dalle dimensioni più svariate, le cosiddette “coppelle”.
Sono molte le località della valle dove sono stati individuati questi naturali e suggestivi monumenti.
Vasche di questo tipo sono state riconosciute nei pressi di Monte Fotogno, Torricella, Pennabilli, San
Leo, Montetiffi, Monte San Marco e Castello di Montecopiolo (Comune di Montecopiolo), Monte
S. Silvestro (comune di Sant’Agata Feltria), Piano di S. Paolo, (Comune di Maiolo), Monte Titano e
Castello di Pennarossa (Repubblica di S. Marino).

 

La più famosa di queste vasche è certamente quella di Torricella, nel comune
di Novafeltria. In questo caso si tratta di una vasca in arenaria (per la precisione arenaria dell’Oligocene), posta sulla sinistra del fosso Ca’ Martino, sita a 400 metri sud-sud-ovest della Chiesa di Torricella.
La vasca più grande ha una lunghezza di m. 2,20, ed una larghezza massima di m. 1, 60.

Torricella, opificio rupestre

Anche in questo caso sono evidenti le scanalature, così come si nota, nella vasca inferiore, una coppella
di cm. 16 e profonda 30 centimetri. L’apertura della vasca su di un lato è traccia anche in questo
caso di un utilizzo per fare defluire le acque.

Montefofotogno, “Masso del tino”

 

Monte Benedetto, “Letto di San Silvestro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.